Film Torrent HD in Download

1964 Il Tulipano Nero – Il Vendicatore

  • Informazioni
  • Trailer Youtube

N/A Trama di Il Tulipano Nero – Il Vendicatore (1964)

Il manga Candy Candy, anime dal 1976, ha da poco compiuto quarant’anni; l’avvenimento richiama alla mente diversi anime al femminile, in costume, che hanno caratterizzato gli anni Ottanta qui in Italia. In fin dei conti è quasi un sottogenere dello shōjo (il manga per ragazze con ragazze protagoniste, semplificando parecchio). Riflettendoci, abbiamo anche notato un altro quarantennale da festeggiare… ma andiamo per ordine, azzardando una nostra cronologia.Scritto e disegnato dal “Disney giapponese” Osamu Tezuka dal 1953, La principessa zaffiro, trasposto in anime nel 1967-68, vi sembrerà sulle prime un po’ fuori posto nel contesto serio di questa carrellata. Questo perché probabilmente ricorderete il piccolo Choppy o l’esagitatoBarone Neelon, ma se ci concentriamo sulla protagonista, principessa con l’animo di principe, costretta a fingersi tale per ragioni dinastiche, tutto è molto serio. Più che sessualmente ambigua, Zaffiro è una magica sintesi di maschio e femmina in un contesto fiabesco che ne viene quindi sublimato, in perfetta sintonia con l’immaginazione ancora parzialmente asessuata di un bambino. La principessa Zaffiro è anche uno dei primi anime a colori.Dieci anni dopo, la stessa premessa assume un tono meno infantile, trasferendosi nella Francia pre-Rivoluzione francese, con Lady Oscar (1979-80), da un manga di Riyoko Ikeda. La fiaba cede il posto alla storia, e l’ambiguità della protagonista è dettata solo da convenzioni e rischi sociali. Il ricco tratto e le traversìe politico-sentimentali di Oscar François de Jarjayes hanno conquistato una generazione.Chiudiamo questa carrellata sugli shōjo in costume con Georgie, altro tormentone degli anni Ottanta: anime del 1983-84 dal manga di Mann Izawa, si muove tra Australia e Inghilterra sulla falsariga di Candy Candy, riproponendo l’idea di un’orfana bionda, che questa volta porta involontario scompiglio tra i due fratelli adottivi, innamorati entrambi di lei.FONTE