Film Torrent HD in Download

1985 Tangos – El Exilio De Gardel – Solanas

  • Informazioni
  • Trailer Youtube
Tangos – El Exilio De Gardel – Solanas (1985)

Voto IMDB 7.3/10 - 408 voti

Titolo Originale Tangos, the Exile of Gardel

Durata 119 min

Anno

Uscita 21 Nov 1986

Paese France, Argentina

Lingua French, Spanish

Qualità

Direttore

Premi 10 wins & 1 nomination.

Genere Drammatico,Film,Musical

NOT RATED Trama di Tangos – El Exilio De Gardel – Solanas (1985)

Alla fine degli anni ’70, un gruppo di Argentini vive in esilio volontario o forzato a Parigi. Sono degli intellettuali nella maggioranza – scrittori o gente dello spettacolo – che hanno trovato asilo in Francia a seguito del colpo di Stato operato nel loro Paese. Mariana con la figlia Maria (è questa che racconta la storia), Juan Dos, lo scrittore Gerardo, il patetico Miseria, Alicia, Angelo e tanti altri sono personaggi che vivono alla meglio, telefonando concitatamente a casa per avere denaro e notizie e sognando di tornare al più presto in Patria. Intanto pensano di mettere su uno spettacolo, a scuotere l’apatia e l’indifferenza generale, e lo chiamano “tanghedia”, per farne memoria, testimonianza e ragione di vita: testo e musica sono curati da Juan Primo, con gli appunti e le lettere che egli manda da Buenos Aires, dove è rimasto, e da Juan Dos, suo fratello e musicista geniale. La “tanghedia” consiste in una serie di quadri e scene, dove i fatti e le vicende anche di carattere personale saranno raccontati, simbolizzati, cantati e danzati con l’ausilio di decine di tanghi, da quelli classici di Castaneira de Dios e, soprattutto, del celeberrimo Gardel, a quelli più attuali e brucianti dell’epoca d’oggi. Ma Juan Dos ed il regista (francese) Pierre non riescono a trovare il finale dello spettacolo. Si ricorre perfino alle apparizioni del generale San Martin (eroe dell’indipendenza argentina, morto tristemente in esilio a Parigi nel 1850) e di Gardel, cantore popolare di celebrità mondiale (esiliato e morto nel 1935 nella stessa città). Con la citazione dei due personaggi, i quali pacatamente inducono alla fiducia ed all’inevitabile ritorno in Patria, nonchè con le franche parole della giovanissima Maria, troppo lontana dalla dittatura e dai “desaparecidos”, ormai integratasi nel Paese che l’ha accolta e vogliosa di vivere, la “tanghedia” non andrà in scena, ma resterà un canto genuino e dolente, una toccante esperienza aperta alla speranza.FONTE