Film Torrent HD in Download

1988 Dio salvi la regina – For Queen and Country

  • Informazioni
  • Trailer Youtube
Dio salvi la regina – For Queen and Country (1988)

Voto IMDB 5.7/10 - 1602 voti

Titolo Originale For Queen & Country

Durata 105 min

Anno

Uscita 19 May 1989

Paese UK, USA

Lingua English

Qualità

Direttore

Premi 2 wins.

Genere Drammatico,Film

R Trama di Dio salvi la regina – For Queen and Country (1988)

Reuben, un giovane parà di colore, nato a Londra e naturalizzato inglese, si è congedato dalla British Army, dove ha compiuto ben nove anni di servizio e di salutare disciplina, combattendo anche nelle Falkland e nell’Irlanda del Nord. Non vuol più saperne di spari e di violenza, e desidera condurre una vita normale di onestà e lavoro, rompendo con l’ambiente negativo dei suoi primi anni. Rientrato a Londra, si reca per prima cosa da Fish, un ex commilitone bianco, rientrato invalido dalle Falkland. Reuben ha subito modo di constatare di esser malvisto e disprezzato come ex parà, che il degrado ambientale e umano del proprio quartiere è paurosamente cresciuto, che l’amico si è lasciato andare all’alcool e al gioco, totalmente incurante della moglie e dei figli, che vivono in miseria, e che altri amici di colore sono ancora preda della criminalità e dello spaccio di stupefacenti. Reuben tenta di reagire e far reagire: di recuperare alla vita e alla responsabilità il commilitone, di distogliere dall’illegalità e dalla violenza gli amici di colore, di crearsi una sua famiglia, specie dopo l’incontro con Amanda, una giovane donna abbandonata dal marito, che vive stentatamente, cercando di provvedere alla figlia. Reuben progetta un fine settimana a Parigi con lei e la bambina, ma si vede negare il passaporto, come originario di S. Lucia nei Caraibi, ex colonia britannica diventata indipendente. Amareggiato dall’ingiusta discriminazione, travolto dai disordini scoppiati nel quartiere e abbandonato anche da Amanda, Reuben viene ucciso in una sparatoria, dopo un ultimo disperato tentativo di salvare l’amico invalido.FONTE